Lettori fissi

martedì 12 gennaio 2021

CHEESE CAKE CON CREMA AL CIOCCOLATO

 Per questo 2021 voglio stupire a tavola oltre che con il gusto, anche con la vista, per cui mi sto impegnando a fare piatti belli e buoni!

Primo esperimento una cheese cake a freddo con crema al cioccolato.. la foto trovata in rete e poi creato cercando una ricetta che fosse divisibile per bicchieri.. alla fine ce l'ho fatta!!

La preparazione é lunga, più che altro per disporre gli strati nel bicchiere, forse mettendo la crema al formaggio dentro una sac a poche avrei fatto prima!!

Volete la ricetta? Ok, provo a ricordarmela e ve la scrivo.. per 3 bicchieri, ma secondo me la dose della crema potrebbe essere aumentata..


Ingredienti:

70g biscotti - 37,5g burro 

30g zucchero a velo - 125g Philadelphia - 2,5g colla pesce - 50ml panna - vaniglia

100g cioccolato fondente - 30 ml panna


Preparazione:

Si comincia frullando biscotti nel mixer, poi si aggiunge il burro fuso e si mescola di nuovo. Con un cucchiaio si divide nei tre bicchieri e poi con pestello (tipo quello da mojito) si livellano i biscotti. Poi si mettono i bicchieri in frigo.

Procediamo con il secondo strato:

mettere la gelatina in acqua fredda, scaldare 12,5ml di panna e scioglierci la gelatina ben strizzata, mescolando bene.

mescolare a crema Philadelphia con 12,5g di zucchero a velo e aroma di vaniglia,

montare panna rimanente (37,5g) con 17,5g di zucchero a velo

Unire la panna montata alla crema al formaggio mescolando delicatamente dall'alto in basso, quindi aggiungere la panna con gelatina (ormai fredda) e mescolare tutto.

Tirare fuori bicchieri e con un cucchiaio o con una sac a poche versare la crema sul mix di biscotti e burro e livellarla.

Mettere in frigo e preparare la crema al cioccolato. 

In un pentolino far sciogliere cioccolato fondente con la panna, mescolando fino ad ottenere una crema (se troppo densa aggiungere altra panna) e far raffreddare.

Una volta che la crema si è raffreddata, mescolare bene e versare nei bicchieri, per livellarla ruotare i bicchieri come per degustazione di vino.

Mettere in frigo un paio di ore.

Servire con granella di nocciole sopra.



venerdì 8 gennaio 2021

PASTICCIO FERRARESE A MODO MIO

 


Basta dolci, oggi parliamo di salato.. si fa per dire, visto che questo pasticcio ha un guscio di pasta frolla dolce che ben si sposa con il gusto salato, ricco e cremoso dell'interno .. a me piace di più la versione con guscio salato, ma non ho trovato ricette in rete di questa versione per cui mi adeguo alla tradizione ferrarese.. 

devo dire che avendolo mangiato in loco ero curiosa di provare a farlo e avevo idee  ben precise sul gusto che aveva!

Comunque la "colpa" é del programma su canale 33 che qualche settimana fa ci proponeva proprio 4 varianti del pasticcio e son tornata con la memoria indietro di qualche anno, quando son stata a Ferrara a visitar musei e girellare per la città.. tre volte in tutto, due con l'omo di casa e una volta con la mia amica viaggiatrice Claudia!!

La ricetta prevede varie lavorazioni, ma potete farle in due giorni differenti, tipo ragù e besciamella un giorno e assemblaggio giorno dopo.. posso assicurarvi che è uno spettacolo!

Vi lascio la ricetta che ho trovato on line, ma come sempre ho fatto alcune modifiche a mio gusto e quelle ve le dico subito: non ho messo funghi perché ci danno noia, ho usato burro al tartufo non avendo la materia prima e nel ragù ho messo solo manzo e maiale (niente pollo e rigaglie) portando comunque la quantità di carne a 600g e non ho messo il sedano. Poi mi son scordata di mettere il parmigiano e infatti il ripieno era un po' morbido e mancava di mordente.. toccherà rifarlo con tutti i crismi insomma! Ah! Mica finisce qui.. la frolla l'ho fatta con 3 uova intere invece di 4 tuorli e 180g di burro (dose minima), poi solo 60g di zucchero perché non la amo dolcissima con il ripieno salato!!

Con la ricetta qua sotto vengono 4 porzioni abbondanti.. 

Ingredienti:

x la frolla: 450g farina  - 180/200g burro morbido - 100g zucchero - 4 tuorli uovo - pizzico sale - cucchiaio raso  scorza limone

x sugo: 150g manzo macinata - 150g maiale macinato - 150g petto pollo tritato - 150g rigaglie pollo - 1/2 bicchiere vino bianco - qualche cucchiaino marsala - 50g burro - sedano - cipolla - carota- olio

x besciamella: 1/2 l latte - 1 cucchiaio farina - noce moscata - noce di burro - sale

x ripieno: 250 g sedanini rigati - 25g funghi secchi - 50g parmigiano grattugiato - tartufo 


Preparazione:

Fate rinvenire i funghi secchi in acqua tiepida, poi in padella con noce di burro.

Preparare ragù: tritare finemente sedano, carota e cipolla e farli imbiondire in burro e olio, poi rosolare la carne, sfumare con vino bianco e marsala, dosare di sale e pepe. Far raffreddare.

Preparare besciamella e farla raffreddare.

Per la frolla mescolare tutti gli ingredienti in una ciotola, fino ad ottenere un panetto morbido ed elastico che farete riposare al fresco per un'oretta circa.

Cuocere in acqua salata i sedanini, scolandoli al dente.

Unire sedanini con besciamella, poi aggiungere ragù, parmigiano, funghi e una generosa spolverata di tartufo nero.

Stendere metà frolla e disporre il disco di pasta in uno stampo, poi versare il ripieno a cupola nel mezzo e rivestirlo con la restante frolla stesa, sigillando bene i bordi.

Spennellare con rosso d'uovo e cuocere a 180 gradi per 30 minuti o finché non é dorata la frolla.

Servire tiepido.





ATTENZIONE

Copyright © Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità. Non puo' pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 07.03.2001. L'Autore dichiara di non essere responsabile per i commenti inseriti nei post. Eventuali commenti dei lettori, lesivi dell'immagine o dell'onorabilità di persone terze non sono da attribuirsi all'Autore, nemmeno se il commento viene espresso in forma anonima o criptata. Alcune delle foto presenti su questo blog sono state reperite in internet: chi ritenesse danneggiati i suoi diritti d'autore puo' contattarmi per chiederne la rimozione.