Lettori fissi

domenica 11 dicembre 2011

ULTIMA SFIDA DI NASO DA TARTUFO'S KITCHEN & TORTA PER TE

(22 novembre  -  15 dicembre)

Quasi non ci voglio credere, ma è vero.. l'avventura iniziata "un po' per scherzo e un po' per burla" in quel lontano 8 maggio 2011 con il primissimo post per la prima sfida.. e ora siamo arrivati alla SFIDA FINALE!!!



Credevo e temevo che sarebbe stata una sfida di quelle terribili, invece Benedetta ci ha voluto molto bene e visto che siamo rimaste in sette finaliste ufficiali, più alcune ripescate dell'ultimo momento, ci ha volute "graziare" con quest'ultima prova..
A me sembra quasi più impegnativa delle altre, ma sarà perchè io, caratterialmente parlando, di solito assomiglio più al Grinch verde con le orecchie pelose che non ad un bimbo roseo e paffutello che scrive a Babbo Natale..
è vero che quest'anno sono diventata dolce e tenera per colpa degli ormoni, tanto che quasi mi "stucco" da sola, però non è facile lo stesso.. soprattutto perchè sono più abituata a dimostrare affetto con i gesti che non a parole..
cosa centra questo con la sfida? beh.. adesso vi dico a cosa ha pensato Benedetta per farci impegnare ancora un po'..


"L'ULTIMA SFIDA, finalmente!!
Ebbene, la finalissima inizia oggi 22 Novembre e termina il 15 Dicembre.
Come vi avevamo annunciato ci saranno dei "ripescaggi" dalla semifinale ovvero chi non ha potuto partecipare per vari motivi (non aveva visto la sfida fino all'ultimo, per esempio) può competere per la finalissima sostenendo una sfida in più nello stesso tempo!


1 di voi vincerà il maxi premio di Atmosfera Italiana del valore di OLTRE 190 euro + un bellissimo premio scelto da noi
2 di voi vinceranno 2 premi scelti da noi
3 di voi vinceranno 3 piccoli premi scelti da noi
dalla 7° classificata alla 10° vinceranno "articoli" non commerciali, come un post sui nostri blog o un banner personalizzato per l'evento, perché in qualsiasi caso siete arrivate in finale e avete resistito a tutte le temibilissime prove!


Quindi l'ultimissima sfida consiste in...
Scrivere una lettera a Babbo Natale. Da quanto non lo fate?
Voglio 10 desideri scritti di proprio pugno, possono essere desideri materiali e non, dalla pace nel mondo al kitchen aid, purché lo desideriate davvero! Ovviamente voglio anche le motivazioni... e una torta ispirata ad un desiderio! Può essere una torta grande di qualunque forma, un rotolo o una minicake decorati con qualunque cosa dalla glassa reale al fondente, NON biscotti grissini mousse gelati etc.
La cosa importante è che rappresenti davvero quello che desiderate di più al mondo!


La prova aggiuntiva per le aspiranti ripescate è invece un biscotto o una tortina decorati in qualche modo che siano adatti ad essere appesi all'albero di Natale.


Sono stata davvero buona questa volta vero? Sono sicura che già tremavate!

Comunque andrà questa sfida, ci tengo che lo sappiate, sono orgogliosa di tutte voi e di quello che siete riuscite a fare, di come avete resistito, chi più o chi meno, di come ci siete state vicino anche dopo che il nostro bellissimo blog è andato a farsi benedire, di come avete sorpreso persino voi stesse con quello che non pensavate di poter fare così bene! Ed in ogni caso, sono FELICE di avervi trovato!
Con amore,
Benedetta"


e adesso.. TOCCA A ME.. pronti, attenti.. VIA..


Caro Babbo Natale,

non ricordo l’ultima volta che ti ho scritto una lettera, forse quando ero molto piccola e ancora credevo nelle favole.. poi crescendo ho perso la spensieratezza dell’infanzia e le vicissitudini della vita mi hanno reso cinica e troppo razionale per poter godere di questo periodo di gioia e di festa, qual è il Natale..

ma ora, a distanza di anni, riaffiora in me la voglia di ritornare bambina, il desiderio di credere in te e nel Natale.. per poterlo trasmettere a questa creatura che sta per nascere, che io sto per far nascere..

Già.. questo sarà un Natale strano per me e per il mio compagno, unico nel suo genere in tutti questi lunghi anni di vita, perché aspettiamo un bambino proprio sotto Natale.. scherzando quando ho saputo la data presunta del parto ho detto che lo avrei impacchettato e messo sotto l’albero, ma in realtà occuperà il posto più importante di tutti in quella che è diventata la nostra famiglia.. perché settimana dopo settimana, mese dopo mese, mi ha stregata e conquistata con i suoi movimenti, con le immagini rubate durante le ecografie, con le sensazioni anche dolorose che mi trasmette quando si muove, scalcia o si rigira dentro di me.. sensazioni che il mio compagno vive di riflesso appoggiando la mano sulla pancia che cresce, ma che vorrei potesse vivere in prima persona e che spero vivrà quando terrà in braccio nostra figlia la prima volta..
Ho tanti pensieri che mi frullano per la testa in questo periodo, a volte sono talmente arruffati o senza un filo logico che non riesco nemmeno a seguirli, altre volte mi prende il panico e vorrei fuggire, mi chiedo come ho fatto ad arrivare fino a qui e cosa mi aspetta in futuro..
poi passa e mi rendo conto che non importa cosa mi aspetta nel futuro, l'importante è questo presente fatto di amore e di gioia che è diventata un essere vivente che sta crescendo e che a breve prenderà il suo posto nel mondo..
Cosa desidero da questo Natale? Cosa vorrei trovare sotto l'albero? Tante, tantissime cose, alcune materiali (e per quelle mi sto già attrezzando chiedendo in giro e auto-regalandomele), ma soprattutto tante cose spirituali, perchè il cuore verdolino e ghiacciato di Grinch che mi batteva nel petto s'è sciolto a poco a poco durante questi ultimi otto mesi e adesso ne batte uno rosso di sangue caldo che pulsa e vive in simbiosi con uno più piccolo e molto più veloce..

Vorrei trovare sotto l'albero un manuale per "novelli genitori" per riuscire a trovare il modo di non sbagliare troppo e non pretendere troppo da questo figlio che verrà
Vorrei trovare un pacchettino pieno di pazienza, per riuscire ad affrontare i momenti più difficili della vita senza arrabbiarmi inutilmente
Vorrei trovare una sfera di cristallo per poter vedere la nascita in anticipo di questo bambino che porto in grembo, per vedere che sta bene e andrà tutto bene e che sarà sano come un pesce
Vorrei trovare un telecomando per viaggiare nel tempo e far passare come un lampo queste  ultime settimane, per arrivare al momento del parto già adesso, tanto è la voglia che ho di conoscerlo
Vorrei che il mio compagno provasse le sensazioni che ogni giorno provo io quando i suoi piedini mi tirano calci o quando si gira nel sonno arrotolandosi dentro di me
Vorrei trovare sotto l'albero un cuoci-lasagne, stampi in silicone di ogni forma, per poter prendere per la gola il mio LUI ogni giorno della nostra vita e dimostrargli anche così quanto lo amo
Vorrei.. vorrei potermi bere un Mojito su una spiaggia cubana insieme a lui, spaparanzati nella sabbia bianca, sotto un sole accecante e senza pensieri
Vorrei poter trasmettere a tutti quelli che mi passano accanto un po' dell'amore che ho nel cuore, perchè nessuno debba mai sentirsi non-amato come è capitato a me in passato
Vorrei.. che ogni persona tornando a casa dal lavoro fosse soddisfatta di quel che sta facendo, si sentisse realizzata e compresa
e poi alla fine sai cosa realmente vorrei, caro Babbo Natale? 
Vorrei che tu potessi trovare un giorno per esaudire i TUOI desideri e stare in poltrona a riposarti..

Vorrei.. vorrei.. ma in realtà mi basta stare un attimo occhi negli occhi con il mio compagno, che tiene la sua mano, calda, su questa mia pancia, enorme, per sentire i movimenti di questa creatura che abbiamo cercato e voluto, per rendermi conto che ho già tutto quello che voglio e questo è di sicuro il più bel regalo che potessi mai fare e ricevere!
Grazie Babbo Natale per avermi dato la gioia di riscoprire il Natale e l'amore.. 

"TORTA PER TE"

Visto che molti dei miei desideri sono principalmente legati a questa creaturina che deve nascere, ho pensato di dedicare a lei (o lui) questo dolce.. col cioccolato ovviamente, perchè questo ingrediente è per me fondamentale nella vita e che mi ha accompagnato come una droga per tutta la gravidanza perchè piace moltissimo anche a lei/lui.. infatti quando lo mangio inizia a muoversi e scalcia un sacco, già solo a parlarne eccotela/lo qua che si muove per dire "hei, ci sono anche io"..
Finchè non nascerà non saprò di che sesso è la "creatura", perchè non s'è voluta far vedere per tutta la gravidanza e le varie ecografie che ho fatto, per cui impegnarmi in una torta con decorazioni in rosa o azzurro mi faceva un po' strano..
Pensa che ti ripensa alla fine ho avuto una sorta di illuminazione culinaria mentre ero a pranzo dai miei e ragionavamo sulla mia dipendenza dal cioccolato, per cui ho deciso di giocare sui contrasti cromatici dei vari tipi di cioccolato, utilizzando come base per la decorazione una glassa di cioccolato fondente al 70% su cui adagiare cioccolato plastico al latte e cioccolato plastico bianco..
E' nata così questa torta morbida, succulenta e cioccolatosissima con cui voglio dare il BENVENUTO alla mia piccola creatura, quando si deciderà a nascere!!!

Non mi resta che descrivere passo passo la sua realizzazione, partendo dalla BASE..
e anche qua la scelta non è stata facile, anzi è stata praticamente obbligata! Perchè io avevo scelto la "tenerina ferrarese al cioccolato" tenera come la mia creatura quando nascerà, morbida e cioccolatosa, che si scioglie in bocca.. solo che mi han fatto giustamente notare che è un po' troppo "tenera" e non avrebbe retto alle decorazioni, anche se leggere..
per cui sono andata sul sicuro e ho preparato una torta allo yogurt da farcire con una crema pasticcera al cioccolato fondente, in modo da mantenerla morbida e renderla più godereccia, ma senza appesantire troppo il risultato finale di cioccolato! Ecco dunque la ricetta:

TORTA allo YOGURT
Ingredienti:
1 vasetto yogurt bianco - 3 vasetto e 1/2 farina - 1/2 vasetto olio oliva - 1 vasetto zucchero canna - 3 uova
2 cucchiai latte tiepido - 1 bustina lievito per dolci - pizzico sale

Preparazione:
Accendere forno a 180°C, preparare stampo da utilizzare.
Mescolare lo yogurt con lo zucchero, poi unire olio e le uova sbattute.
Setacciare in una ciotola capiente la farina e unirvi le gocce di cioccolata, quindi versarvi i composti liquidi e amalgamarli bene.
Per ultimo unire il lievito fatto sciogliere nel latte tiepido.
Mescolare rapidamente il tutto e versarlo nello stampo da utilizzare.

Cuocere in forno per 40 minuti circa (fare prova stecchino).
Togliere dal forno, lasciarla qualche minuto nello stampo a raffreddare e poi toglierla e posarla su una gratella.
Mentre la torta si raffredda c'è da preparare il resto..


FARCITURA, RIVESTIMENTO & DECORAZIONE

CREMA al CIOCCOLATO FONDENTE
Ingredienti:
2 tuorli - 50gr zucchero canna - 15g farina + cacao in polvere - 250ml latte - bacca di vaniglia
Preparazione:
Montare a crema i tuorli con lo zucchero, poi setacciarvi la farina mischiata al cacao in polvere.
Scaldare il latte in un pentolino con la bacca di vaniglia, senza portarlo ad ebollizione. Togliere la bacca di vaniglia e unire a filo il latte al composto, mescolando per far sciogliere il tutto senza formare grumi.
crema al cioccolato
Rimettere sul fuoco e far sobbollire per due mintui, mescolando costantemente, finchè la crema non sarà densa e omogenea.

A questo punto la torta si è freddata, per cui l'ho tagliata in due metà e farcita con la crema, poi l'ho riposizionata su una gratella e mi sono messa a preparare la copertura.

 
1/2 torta con crema al cioccolato fondente
GLASSA AL CIOCCOLATO FONDENTE 70%
Ingredienti:
50g cioccolato fondente al 70% - 200g zucchero a velo - 3 cucchiai d'acqua

Preparazione:
Sciogliere a bagnomaria il cioccolato fondente con l'acqua, fino ad ottenere una crema non troppo liquida.
Togliere dal fuoco e unire lo zucchero a velo finchè non si ottiene una glassa morbida, fatela raffreddare fino a 40°C.

INIZIO DECORAZIONE DELLA TORTA
Posizionare la torta su una gratella e versarvi sopra la glassa ancora calda, spalmandola per bene sopra e su tutti i lati con una spatola fredda.
Lasciare raffreddare e solidificare la glassa a temperatura ambiente.

torta con glassa
Mentre la glassa si sta freddando, son passata a preparare le decorazioni di cioccolato plastico e pdz.
Per il futuro sarà bene che mi ricordi che cioccolato plastico e pdz posso farli anche qualche giorno prima!!

CIOCCOLATO PLASTICO BIANCO
Ingredienti:
100g cioccolato bianco - 50g zucchero a velo - 2 cucchiai miele - 1 cucchiaio acqua

Preparazione:
Sciogliere a bagnomaria il cioccolato bianco, unire il miele e farlo assorbire bene, quindi aggiungere l'acqua e mescolare bene. Setacciare lo zucchero a velo, unendolo un po' per volta, amalgamandolo bene, fino ad ottenere un impasto malleabile e lavorabile (nel mio cioccolato plastico ce n'è voluto meno, dipende dal tipo di cioccolato che si usa di partenza e da quanta % di burro di cacao c'è dentro).
Far riposare qualche minuto, poi stenderlo tra due fogli di carta forno o modellarlo come si vuole.
CIOCCOLATO PLASTICO FONDENTE
Ingredienti:
100g cioccolato fondente 50% - 50g zucchero a velo - 2 cucchiai miele - 1 cucchiaio liquore (facoltativo)

Preparazione:
Sciogliere a bagnomaria il cioccolato al latte, unire il miele e farlo assorbire bene, quindi aggiungere il liquore. Setacciare lo zucchero a velo, amalgamandolo bene, fino ad ottenere un impasto malleabile e lavorabile. Farlo riposare qualche minuto e poi stenderlo con un mattarello o con le dita e dargli le forme che volete..

PDZ BIANCA
potete trovare una ricetta molto valida qui con le dosi per una torta intera da ricoprire.
Dovendone utilizzare solo un pochina, ho ridotto di molto le dosi.

Ingredienti:
50g zucchero a velo - 0,7g gelatina in fogli - 55,6ml miele - 1/3 cucchiaino acqua

Preparazione:
Mettere la gelatina in acqua fredda per 10 minuti in modo che si ammorbidiscano i suoi legami chimici.
In un pentolino sciogliere il miele e unire la gelatina ben strizzata, mescolare finchè non s'è sciolta del tutto, senza far bollire ed è diventato tutto trasparente.
Togliere dal fuoco e unire zucchero a velo setacciato, mescolare con un cucchiaio di legno (se non avete il robot da cucina) e poi a mano fino ad ottenere una palla compatta ed elastica.
Colorarla a piacimento prima di stenderla su piano di lavoro coperto da carta forno e zucchero a velo.

Una volta pronta la torta con glassa asciutta, il pdz e cioccolato plastico di due colori, ho dovuto "solo" creare i vari componenti dell'orso e assemblarli.. facile no? insomma.. mica tanto.. in manualità son negata..

CREARE L'ORSO

Su un cartoncino disegnare un orsetto delle dimensioni giuste per lo stampo utilizzato e ritagliarlo, poi disegnare le parti interne di orecchie, zampe e musino (io le ho lasciate su cartoncino per non perdermele per la cucina, perchè molto piccole).
Stendere il cioccolato plastico bianco su un ripiano cosparso di zucchero a velo, tirandolo fino ad uno spessore di 5mm circa. Con la formina di cartoncino ritagliare l'orsetto e posarlo delicatamente da parte (se non si spiccica dalla carta forno o dal cartoncino, mettere il tutto in frigorifero e aspettare che si solidifichi prima di riprovarci).
orso in cioccolato plastico bianco

Stendere il cioccolato plastico fondente e creare musetto, interno orecchie e interno zampe dell'orso, sempre utilizzando come base le forme in cartoncino
Invece di aspettare e assemplarlo tutto insieme alla fine, ho deciso in corso d'opera di assemblarlo via via che facevo i pezzetti, per sfruttare il fatto che il cioccolato plastico fondente era ancora tiepido e morbido e si poteva appiccicare meglio sul cioccolato bianco.
Quindi ho rimesso in frigo l'orso per farlo asciugare bene. 

orso con i due cioccolati plastici

OCCHI, BAVAGLINO & SCARPINE
Con la pdz bianca ho creato:
gli occhi dell'orso, due semplici ovali bianchi, su cui poi con della cioccolata fondente ho disegnato le pupille scure.
un bavaglino, che ho inciso con uno stuzzicadenti per dare l'idea del merletto, poi ci ho inserito dei cuoricini viola e con della cioccolata fondente ho disegnato nel mezzo una T (Tessa o Tommaso)
Sia gli occhi che il bavaglino li ho inseriti subito sull'orso.
Poi mi son messa a fare le scarpine in 3D, seguendo la foto che ho trovato qui, e ho inserito due cuoricini viola, per rimanere sul vago del sesso che non si sa e riprendere il bavaglino dell'orso..

orso con inserimento pdz
scarpine in pdz
 
SECONDA PARTE DECORAZIONE TORTA
Posizionare la torta su un vassoio da portata, con estrema delicatezza per non rovinare la glassa o fare danni in questo momento "topico".
Mettere l'orso in cioccolato plastico al centro della torta, facendo in modo che aderisca bene alla glassa.
Posizionato musetto, interno zampe e orecchie in cioccolato plastico fondente e occhi e bavaglino in pdz (se non lo si è fatto prima) e farli aderire bene, volendo si possono incollare con un goccino di cioccolato fondente.
Finito la decorazione dell'orso con della glassa al cioccolato fondente, utilizzando una sac-a-poche con punta fine, disegnando il naso e la bocca sul musino dell'orso e la "T" sul bavaglino.
Poi con la glassa ho disegnato il bordo dell'orso tutto attorno.

  

A questo punto non resta che cercare un punto di luce "decente" e scattare un po' di foto per presentarvi la

TORTA X TE
 


torta per Te

Non resta che assaggiarla, non vi pare? Chi ne vuole una fetta?
io ve la lascio qua..

Un abbraccio a chi mi ha seguito leggendo fino all'ultima sfida, alle mie compagne di squadra che sono diventate anche delle care amiche e con cui ci consoliamo e diamo forza a vicenda e a Benedetta e Martina che con questa cosa mi hanno fatto mettere alla prova per quasi 9 mesi.. se mi consentite la battuta..
"è stato un parto" ^__^!!

BUON NATALE!!!

1 commento:

  1. Siamo le megliooooooooooooooo
    ahahahahh Buon Nataleeeee

    RispondiElimina

ATTENZIONE

Copyright © Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità. Non puo' pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 07.03.2001. L'Autore dichiara di non essere responsabile per i commenti inseriti nei post. Eventuali commenti dei lettori, lesivi dell'immagine o dell'onorabilità di persone terze non sono da attribuirsi all'Autore, nemmeno se il commento viene espresso in forma anonima o criptata. Alcune delle foto presenti su questo blog sono state reperite in internet: chi ritenesse danneggiati i suoi diritti d'autore puo' contattarmi per chiederne la rimozione.