Lettori fissi

martedì 21 giugno 2011

QUANDO IL GIOCO SI FA DURO..

.. i comuni mortali abbandonano il campo!
Ho un po' di problemi in questa ultima settimana, oltre la non voglia di cucinare mi hanno messo a riposo direi forzato, per cui mi è stato vietato di avvicinarmi alla cucina e tanto meno stare in piedi a cucinare.. ma qualcosa in 'sta casa si dovrà pur mangiare.. mica possiamo andare avanti a rosticceria e cinese da asporto, anche se buonissimi per carità!
Così l'altra sera ho deciso di dare "lezioni di cucina" all'omo e fargli preparare a lui qualcosa di molto semplice, ma che non fosse la solita pasta..
Fortunatamente qualche giorno prima ero andata dal macellaio per cui ho in congelatore un po' di riserve pronte da mettere in pentola e cucinare, molto easy.. quindi ho iniziato da

INVOLTINI DI POLLO CON PROVOLA E SPECK

io sdraiata quasi su una sedia di cucina e lui ai fornelli che si barcamenava con le mie istruzioni.. per fortuna sa dove tengo utensili, pentole e tutto quello che serve, se no sarebbe stata ancora più difficile la cosa!
Devo dire che è stato bravissimo e soprattutto PAZIENTE e ha seguito alla lettera ogni mia indicazione..
ad un certo punto s'è trovato con pentola dove finiva di cuocere la carne e padella dove cuoceva il contorno mediterraneo (surgelato ovviamente) e non s'è perso d'animo.. AMO SEI UN GRANDE!!
Se non è amore questo...
il procedimento è stato il seguente:
in una pentola alta con un po' d'olio ha messo a rosolare gli involtini di pollo, girandoli e salandoli da tutte le parti, poi aggiunto vino bianco e lasciato sfumare, quindi messo il coperchio e cotto per 20 minuti.
nel frattempo in una padellina con un po' d'olio ha scongelato e cotto il contorno.

Quindi tagliato il pane, apparecchiato e servito in tavola.. e dopo.. sparecchiato, spazzato e caricato la lavastoviglie..

che vi devo dire.. se non fossimo già una "coppia di fatto" sarebbe UN UOMO DA SPOSARE   ^__^


il risultato.. li ha fatti meglio di me che li lasciavo sempre un po' crudetti al centro!!!

10 commenti:

  1. quando si dice l'uomo pende dalla donna ^__* e stato molto pazientoso e sopratutto bravo nel preparare la cena basta solo un pò di volontà e anche loro amano non solo il mangiare ma anche prepararlo ... congratulazioni..
    p.s. spero nulla di grave a te lady e in bocca al lupo per la guarigione
    baci da lia

    RispondiElimina
  2. Ma che bravo!!!!!! Solo per amore si può fare tutto ciò!!! un bacione...riprenditi presto"!!!!

    RispondiElimina
  3. Ma che bravo tuo marito!! Il mio non so se riuscisse a cavarsela così bene!!
    Ciao e un augurio che tu possa tornare in forma al più presto!

    RispondiElimina
  4. ma che bel piattino che ti ha portato in tavola!!

    RispondiElimina
  5. guarda che piattino che ti ha fatto davvero bravo..
    baci

    RispondiElimina
  6. Troppo bravo e che presentazione!!
    Un abbraccio carissima a presto Anna

    RispondiElimina
  7. una ricetta da provare ,complimenti,a presto

    RispondiElimina
  8. Mi spiace per il tuo riposo forzato ma tanti complimenti alla metà che si è prestata ai fornelli con risultato ottimo direi ^__^ Un bacio, buona domenica

    RispondiElimina
  9. Gli mancava solo il grembiule!!!! Complimenti!!! Io con mio marito non ce la farei mai....lui non ha la più pallida idea di dove siano tutti gli attrezzi!!!!
    E per il riposo forzato ti auguro una prontissima guarigione!!!

    RispondiElimina

ATTENZIONE

Copyright © Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità. Non puo' pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 07.03.2001. L'Autore dichiara di non essere responsabile per i commenti inseriti nei post. Eventuali commenti dei lettori, lesivi dell'immagine o dell'onorabilità di persone terze non sono da attribuirsi all'Autore, nemmeno se il commento viene espresso in forma anonima o criptata. Alcune delle foto presenti su questo blog sono state reperite in internet: chi ritenesse danneggiati i suoi diritti d'autore puo' contattarmi per chiederne la rimozione.