Lettori fissi

martedì 22 marzo 2011

RAVIOLI AL VAPORE

La voglia di sperimentare è tanta, soprattutto per quanto riguarda la cucina etnica, visto la poca scelta di locali decenti che c’è qua a Firenze.. sì, ok.. adesso qualcuno mi dirà che non è vero, che di locali ce n’è un sacco.. sì, va bene è vero.. ci sono, ma.. mica tutti sono commestibili.. molti sono commerciali e italianizzati e spesso non ritrovo i sapori mangiati in loco, per cui con un po’ di pazienza e gli ingredienti giusti tento di rifarmi i piatti che mi piacciono di più a casa!

La cucina cinese è però sempre stata un tabù perché nonostante abbia rubato la wok a papà, che per un periodo ha comprato tutto quello che era “novità” per la cucina e poi l’ha abbandonata o scambiata con qualcos’altro.. vedi la friggitrice data a mio zio in cambio di una bicicletta inglese.. famiglia strana la mia.. ma se no da chi ho preso ‘sta vena di follia secondo voi???
Insomma dicevo.. nonostante abbia la wok con tutti i suoi accessori e un servizio di piatti cinesi per due (comprati alcuni e regalatimi altri durante il periodo dell’università) non mi ero mai decisa a preparare seriamente qualcosa, visto i tristi esperimenti fatti.. c’è poco da fare, quel “retrogusto” di non si sa cosa che c’è nei piatti del ristorante o della rosticceria cinese non si riesce a ritrovare in casa.. sarà perché le pentole non le lavano mai? meglio non porci questi quesiti, mangiare e zitti..
Qualche settimana fa però ho trovato sul blog di Rosita “Puffin in cucina” la sua ricetta dei ravioli al vapore e dopo essermi divorata tutto ciò che ha scritto, ho pensato che forse avrei potuto rifarli anch'io perché il procedimento è abbastanza semplice e gli ingredienti di facile reperibilità.. eccetto lo zenzero, ma di quello ho già parlato qua e non mi ripeterò.. solo una cosa.. Federica mi sa che lo zenzero candito non riuscirò a farlo visto che tra i muffins prima e i ravioli ora me n’è avanzato un pezzettino.. PICCOOOOLO PICCOOOLO..
e va beh.. si ricomprerà eh..
tornando a noi e ai ravioli al vapore.. dopo la lettura della ricetta di Rosita la domanda è sorta spontanea “e se usassi la farina di riso?” e l’ho subito girata a lei., che mi ha irsposto “me lo sono chiesta anche io, provala così mi dici!”.. Rosita sei una SCHIAVISTA ^__^ !!! 
per cui adesso sto guardando su internet e sui libri che ho in casa TUTTE le ricette dei ravioli al vapore e cerco una risposta prima di mettermi a fare danni.. ehm.. a fare la pasta..
Devo dire che ci sono ricette di ogni tipo per il ripieno dei ravioli, ma ce ne fosse una, dico UNA, in cui parla di eventuali cambiamenti nella pasta.. macchè.. tutte con farina 00, acqua, olio (alcune sì altre no) e sale..
UFFA PERO’.. che noia!!! Neanche “Giallo Zafferano” ha osato sperimentare la farina di riso..
E sapete io allora che faccio? Mischio e rischio.. la ricetta prevede 250gr di farina 00? Bene.. e io ne metto 150gr farina 00 e 100gr farina di riso.. e vediamo che succede! **
Come potete capire sto scrivendo parte del testo prima di aver iniziato a prepararli.. ma ho talmente tante idee in testa che se non inizio a scrivere prima, dopo sono così esausta che me ne scordo!!
Intanto posso dirvi che il ripieno è venuto BUONISSIMO.. e che rischio di non arrivare a farli 'sti ravioli perché mentre deve raffreddarsi me lo mangio a cucchiaiate..
..BASTA PAOLA.. STOP.. mi do una bella mestolata sulle mani da sola e vediamo se la smetto!!
Ecco.. meno male che ho abbondato un po’ con le dose e messo 1/2kg di carne invece dei 400gr.. se no veramente ne faccio 5 scarsi di ravioli.. invece così 1 etto di ripieno me lo sono mangiato con la scusa di “sentire com'è venuto” e dosare zenzero e sale, e il resto posso usarlo per fare i ravioli!!

**Ah.. cambiando il modo di ricerca su internet per la ricetta dei ravioli e scrivendo “ravioli al vapore con farina di riso”.. s’è aperto un mondo di ricette in cui FINALMENTE usano la farina di riso nella pasta.. e TA-DA.. quasi tutte le ricette dicono di usare metà farina 00 e metà di riso.. E VAI!!!



Per cui ci siamo.. userò ½ farina di riso e ½ farina 00.. 
gentilmente concesse da Molino Chiavazza  
il mio sponsor ufficiale per le farine!!!




Prima di dirvi come ho preparato i ravioli, sarà bene darvi gli ingredienti,, volendo potete trovarli  qui sul blog di Rosita, ok, mi avete convinto.. li metto anche qua!!
Ingredienti:
x pasta: 250gr farina 00 (io 125gr farina 00 + 125gr farina di riso) – 150 ml acqua – sale q.b.
x ripieno: 400gr carne macinata di maiale e manzo – 1 porro – 1 cipolla – semi di sesamo (1 cucchiaino) – zenzero fresco q.b.– 100gr cavolo verza – sale q.b. – 3 cucchiai salsa di soia - 1 cucchiaio olio semi 

Preparazione:
Per prima cosa si comincia con la preparazione del ripieno, tritando finemente verza, cipolla e porro. 
Poi in una padella con un po’ d’olio si fanno stufare le verdure (io prima ho tostato i semi di sesamo), quindi vi si aggiunge la carne e la si fa rosolare bene, aggiungendo salsa di soia e zenzero fresco a piacere, a fine cottura si dosa il sale.
Lasciate raffreddare il ripieno e iniziate a fare la pasta

ripieno pronto










In una ciotola lavorare le farine con un cucchiaino di sale e un cucchiaio d’olio e unire l’acqua un po' alla volta, fino ad ottenere uncomposto abbastanza elastico e non appiccicoso (io ho usato meno acqua di quanto previsto). Fare una palla e lasciar riposare una decina di minuti.
Stendere la pasta, con macchinetta o mattarella, ad un’altezza di 2 mm, più di quanto si fa per le tagliatelle o i ravioli normali .

Tagliarla con disco apposito, mettere un cucchiaino di composto al centro e chiudere i ravioli.


 
I ravioli pronti li ho messi tutti in fila su una lastra di compensato, coperto da uno strofinaccio, in modo che non si appiccicassero tra loro e si asciugassero per bene.. me ne sono venuti circa 50..
..ho invaso casa di ravioli ^__^ !!!



Per la cottura: se avete la wok metteteci tre dita d’acqua sul fondo, poi appoggiate l’apposito cerchio per cuocere a vapore, copritelo con foglie di verza e su queste posizionate i ravioli da cuocere, ma occhio..
i ravioli non devono entrare in cottatto con l'acqua di cottura!!!
IMPORTANTE i ravioli devono essere adagiati sulle foglie di verza e ben distanziati tra loro perché tendono ad incollarsi e poi si rompono!!!
Chiariamo i minuti di cottura.. io intendo l’inizio cottura da quando l’acqua inizia a bollire sotto le foglie di verza e posiziono i ravioli sopra, mettendo poi il coperchio.. dunque per la variante con farina 00 + farina di riso la cottura è sui 10 minuti, mentre nella ricetta originale con solo farina 00 i minuti di cottura sono 15 circa.. poi fate voi.. devono diventare traslucidi!!
Appena fatti (erano le 18 circa) ho voluto testare i minuti di cottura e me ne sono preparata 4..
vi piace come scusa? A me tanto..
Ho preparato una salsa di soia allungandola con aceto di riso e acqua e appena cotti i ravioli e fatte le foto di rito, me li sono mangiati come “merenda tardiva”.. BUONISSIMI!!
La farina di riso conferisce loro un sapore un po’ “particolare”.. ma per il resto sono esattamente gli stessi che mangio in rosticceria o al ristorante cinese..
E ora il commento dell’omo.. il primo piatto li ho cotti 15 minuti e si spaccavano tutti, la pasta si staccava letteralmente dal ripieno, per cui mi fa “buoni ma.. proviamo a cuocerli meno?”
Il secondo piatto l’ho cotto 10 minuti e son venuti perfetti e il commento è stato “ecco vedi, ora sono proprio buoni! Perché non li hai fatti solo con la farina 00 come da ricetta? Non si era detto che il primo esperimento lo facevi sempre alla lettera e poi modificavi?”.. e con questa è finito l’esperimento con la farina di riso nei ravioli al vapore..
Ne abbiamo mangiati in tutto una ventina e gli altri li ho messi nel congelatore.. credo li farò alla piastra la prossima volta!
oltre ai ravioli al vapore ho preparato anche il maiale piccante, ma la ricetta la posto un altro giorno!!

7 commenti:

  1. buonissimi, io li adoro! complimenti! :-D

    RispondiElimina
  2. bravissima !!
    Un'abbraccio Anna

    RispondiElimina
  3. Che brava!!!! un bacione, Olga

    RispondiElimina
  4. Bravissima!!!
    ehehe....direi esperimento riuscito!!!
    ciao dalla tua schiavista ^_-!

    RispondiElimina
  5. Non ho mai provato a riprodurre piatti della cucina etnica, anche perchè qui è difficilissimo reperire gli ingredienti. Lo zenzero fresco, ad esempio, non si trova.
    La tua è una bella ricetta, fattibilissima, zenzero a parte che è un problema forse solo mio. Tengo presente!
    Perchè non partecipi al contest di Cocogianni sulla cucina etnica?
    http://cocogianni.blogspot.com/2011/03/il-mio-1-contest-cucina-etnica.html
    Ti abbraccio!

    RispondiElimina
  6. grazie a tutte.. in particolare a Rosita che mi ha dato l'imput per farli ;-)
    @Dana: vado subito a guardare il blog.. GRAZIE!!

    RispondiElimina
  7. Sono sempre stata tentata dalla cucina etnica ma non ho mai cucinato niente di vero e proprio. Solo azzardato qualche spezia o ingrediente particolare qua e là. Questi ravioli sembrano proprio buoni buoni! Non è che ne arriva un piattino fino a qui :D!?!?!
    Ricorda che ti aspetto qui con una bella ricetta zenzerosa ;) Un abciotto

    RispondiElimina

ATTENZIONE

Copyright © Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità. Non puo' pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 07.03.2001. L'Autore dichiara di non essere responsabile per i commenti inseriti nei post. Eventuali commenti dei lettori, lesivi dell'immagine o dell'onorabilità di persone terze non sono da attribuirsi all'Autore, nemmeno se il commento viene espresso in forma anonima o criptata. Alcune delle foto presenti su questo blog sono state reperite in internet: chi ritenesse danneggiati i suoi diritti d'autore puo' contattarmi per chiederne la rimozione.