Lettori fissi

venerdì 28 giugno 2013

L'UOVO MARINATO DI CARLO CRACCO

Sono in fase di sperimentazione e ho deciso di cimentarmi con cose assurde, fantastiche e straordinarie, cose che non pensavo fossero possibili, ma che grazie a qualche geniale pazzoide lo sono diventate..
tra queste c'è la solidificazione del tuorlo d'uovo A CRUDO.. merito di Carlo Cracco, Chef Executive con all'attivo 2 stelle Michelin e 3 forchette Gambero Rosso..

ma come si fa l'UOVO MARINATO, vi starete chiedendo.. beh è talmente banale che sembra una cosa da bambini eppure.. eppure credo che dietro ci siano ore e giorni di studio!
Ingredienti:
tuorlo d'uovo
sale q.b.
zucchero q.b.

Preparazione:
Mettere un tuorlo in una ciotolina su uno spesso strato di sale e zucchero mescolati in egual misura (io usato 50g per ciascuno), e ricoprirlo con la stessa miscela.

A questo punto dovete dimenticarvi di averlo messo a seccare, lasciandolo in un angolo sicuro e asciutto della vostra cucina.
Dopo 4 ore se lo volete morbido all'interno, quasi liquido potete prenderlo con delicatezza dalla marinata secca e sciacquarlo delicatamente sotto acqua corrente, poi usarlo per dare un tocco di classe ad un'insalatina fresca.
OPPURE
oppure ve ne scordate per altre 6 ore per asciugarlo ulteriormente, fino alla quasi totale cottura e a questo punto sciacquate e utilizzate come meglio credete
OPPURE
oppure lo sciacquate delicatamente e lo mettete in un'altra ciotolina asciutta, mezza coperta di pellicola e lo mettete in un angolo sicuro e asciutto della vostra cucina e per 15 giorni vi scordate che esiste..
.. e dopo avrete un tuorlo d'uovo quasi del tutto essiccato da usare grattugiato come più vi piace!!

questa immagine rende molto bene il processo che va eseguito, l'ho tratta dal blog "Le ricette di Sandra Caxambu"

e ora una rassegna di mie foto passo passo per farvi vedere com'è diventato il MIO TUORLO D'UOVO in questi 15 giorni.. lo so le foto non rendono bene il tutto, ma è il meglio che ho saputo fare!

la ripulitura dell'uovo dalla marinatura

tuorlo dopo 1 notte e 6 ore di "marinatura"
tuorlo dopo 3 giorni
tuorlo dopo 6 giorni
tuorlo dopo 10 giorni
ed ecco come ho deciso di utilizzarlo dopo quasi un mese di essiccamento..
grattugiato su un fantastico RISOTTO AGLI ASPARAGI, usando una mia amica come cavia.. buono!



ah, pare che questo esperimento sia un esempio di CUCINA MOLECOLARE!!

ESPERIMENTO RIUSCITO!!!

1 commento:

  1. Bellissimo..ti copio l'esperimento.
    Un abbraccio.
    Inco

    RispondiElimina

ATTENZIONE

Copyright © Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità. Non puo' pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 07.03.2001. L'Autore dichiara di non essere responsabile per i commenti inseriti nei post. Eventuali commenti dei lettori, lesivi dell'immagine o dell'onorabilità di persone terze non sono da attribuirsi all'Autore, nemmeno se il commento viene espresso in forma anonima o criptata. Alcune delle foto presenti su questo blog sono state reperite in internet: chi ritenesse danneggiati i suoi diritti d'autore puo' contattarmi per chiederne la rimozione.